In collaborazione con EBAFoS
Ente Bilaterale dell'Artigianato
per la Formazione e la Sicurezza

Area Utente






Support & Service

Carrello

VirtueMart     Il carrello è vuoto.

Videoterminale: prevenzione e tutela

Negli ultimi decenni la diffusione dei PC quali strumenti di lavoro ha reso attuale la necessità di garantire la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori che utilizzano videoterminali.

I principali disturbi che possono insorgere a seguito di un uso intensivo di videoterminali sono:

-  l’astenopia occupazionale, dovuta all’impegno visivo richiesto per lo svolgimento dei compiti, alle caratteristiche dello schermo, all’illuminazione e al microclima del luogo di lavoro;

-  i disturbi muscolo-scheletrici, derivanti da posture, arredi e tempi di lavoro non corretti;

-  lo stress psicofisico, influenzato dai contenuti della mansione, dal software e dal rumore.

Il d. lgs. n. 81 del 2008 prevede che i lavoratori utilizzatori di una attrezzatura munita di videoterminali, in modo sistematico o abituale, per venti ore settimanali, devono godere di una pausa di 15 minuti ogni due ore di attività continuativa.

Il superamento di tale soglia impone l’onere di adempiere a tutti gli obblighi che la normativa prevede all’art. 174.

Gli altri obblighi previsti dal Titolo VII del d. lgs.  sono: dovere di formazione e informazione, dovere alla sorveglianza sanitaria, obbligo di fornire arredi e attrezzature a norma.